Altro che carenza di schede video: il problema di NVIDIA ora è la scarsa domanda!

Altro che carenza di schede video: il problema di NVIDIA ora è la scarsa domanda!
di

Il ritorno alla normalità per il mercato delle schede video sta cambiando il problema che affligge NVIDIA: se prima si notava la carenza di unità per soddisfare l’altissima domanda di GPU di ultima generazione, ora è evidente l’eccesso di schede offerte, tanto che sia NVIDIA che AMD starebbero rivedendo i loro ordini a TSMC.

Come riportato da DigiTimes e ripreso da VideoCardz, il mercato dell'elettronica di consumo sta rallentando rapidamente tra l’inflazione globale e la diminuzione dell’interesse per nuovi televisori, PC e smartphone, tanto che AMD, NVIDIA e persino Apple vorrebbero modificare i loro ordini fatti al colosso taiwanese dei semiconduttori.

In particolar modo, la società di Lisa Su vorrebbe ridurre gli ordini di wafer da 7/6 nanometri, mentre NVIDIA intenderebbe ridimensionare le richieste di wafer da 5 nanometri (TSMC N4). Il team verde avrebbe addirittura effettuato pagamenti anticipati a TSMC per la serie GeForce RTX 40, ma il produttore dovrebbe limitarsi a concedergli solamente un ritardo nella spedizione fino a due trimestri così da recuperare la domanda di schede grafiche.

L’ampio stock di GeForce RTX 30 ora a disposizione di NVIDIA potrebbe costringere i piani alti addirittura ad abbassare il prezzo delle Founders Edition, ma è ancora troppo presto per parlare di questa interessante evenienza. Per ora, meglio prendere queste indiscrezioni con estrema cautela e attendere il passaggio dei mesi.

In tutto ciò, la stessa TSMC ha aumentato i prezzi dei chip colpendo proprio il colosso di Cupertino e i giganti di CPU e GPU per computer.

FONTE: VideoCardz
Quanto è interessante?
3