La Carta d'Identità Elettronica a quota 16 milioni, a Marzo 2021 l'obbligo per la PA

La Carta d'Identità Elettronica a quota 16 milioni, a Marzo 2021 l'obbligo per la PA
di

La Carta d'Identità Elettronica continua a correre. Come svelato sul sito del Ministero dell'Interno, ed il portale dedicato al nuovo documento d'identità, la CIE ha sfondato quota 16 milioni di attivazioni. Nel momento in cui stiamo scrivendo infatti il conteggio riporta che sono stati attivati 16.097.480 documenti.

Negli ultimi tempi è stata registrata un'accelerata importante, probabilmente anche grazie all'obbligo per accedere alla PA che entrerà in vigore a Marzo 2021, quando per accedere ai servizi della pubblica amministrazione sarà necessario o disporre di un account SPID o, appunto, della Carta d'Identità Elettronica.

Le novità comunque sono state tante da questo fronte: qualche mese fa abbiamo riportato la notizia che la Carta d'Identità Elettronica è ora integrata in iOS attraverso l'applicazione dedicata sviluppata dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, che consente di accedere a tutti i servizi online della PA in maniera totalmente gratuita tramite l'NFC.

Secondo quanto riportato da vari quotidiani, e confermato anche da fonti accreditate, sarebbe in arrivo anche un'applicazione ufficiale del Governo per la firma digitale, che potrà essere utilizzata sui mezzi pubblici, lo stadio, i musei ed anche sul luogo di lavoro e permetterà di utilizzare la CIE come token per la validazione delle operazioni bancarie. Nessuna informazione però sulla possibile data di lancio.

Quanto è interessante?
8