La Casa Bianca ha presentato una proposta per garantire l'imparzialità dei social network

La Casa Bianca ha presentato una proposta per garantire l'imparzialità dei social network
di

Ci siamo, l'Amministrazione Trump sta passando dalle parole ai fatti: la Casa Bianca ha presentato un'ambiziosa proposta che prevede una forte regolamentazione delle grosse piattaforme tech. L'obiettivo è quello di garantire la loro imparzialità, dopo anni di sospetti e accuse di partigianeria da parte del mondo conservatore.

La proposta prevede che l'ente per le telecomunicazioni americano, l'FTC, sviluppi delle regole rigide sulle modalità in cui le piattaforme tech devono portare avanti la moderazione dei contenuti pubblicati dagli utenti.

Continua, dunque, la guerra di Trump contro i social network e Google. Di recente il comitato per la riconferma di Trump alla Casa Bianca nel 2020 ha interrotto una campagna pubblicitaria su Twitter dopo che la piattaforma aveva momentaneamente sospeso l'account di Mitch McConnell, leader della maggioranza al Senato. Ancora prima, la Casa Bianca aveva creato un tool per raccogliere le lamentele delle persone che ritengono di essere state censurate online.

La tesi continua ad essere la stessa: le grosse piattaforme tech hanno un'agenda politica, e starebbero facendo di tutto per ostacolare i conservatori, ridimensionandone la presenza online.

Ma il fondamento della proposta della Casa Bianca è messo in dubbio. Incerta, soprattutto, sarebbe l'autorità della FTC, che forse non ha i poteri per regolare le policies di piattaforme private come Twitter e Facebook in materia di moderazione dei contenuti.

Facebook ha declinato una richiesta di dichiarazioni da parte di The Verge, Twitter e YouTube invece non hanno ancora risposto.

"Saremo molto duri con loro. Stanno trattando i conservatori in modo molto sleale", ha detto Donald Trump ai cronisti.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
5