Cashback di Natale, il Governo rassicura: "fondi sufficienti per tutti"

Cashback di Natale, il Governo rassicura: 'fondi sufficienti per tutti'
di

Dal Governo arrivano rassicurazioni in merito alla possibile mancanza di fondi per il Cashback di Natale, dopo che erano emerse alcune indiscrezioni secondo cui a causa dell'elevata adesione da parte degli utenti il rimborso potrebbe essere inferiore al 10%.

A fare il punto è il viceministro dell'economia e finanze, Antonio Misiani, il quale ha voluto spegnere le polemiche.

"Vorrei rassicurare tutti coloro che hanno utilizzato il Cashback: se ci sarà necessità rifinanzieremo, per garantire quanto è stato promesso" ha affermato a L'Aria che Tira su La7, promettendo nuovi fondi nel caso in cui quelli stanziati dal Governo non dovessero essere sufficienti.

Misiani ha anche spiegato che con questa misura il Governo intende stimolare l'uso dei metodi di pagamento elettronici. Il viceministro ha infatti osservato che "l'arretratezza italiana nell’uso della moneta elettronica costa al Paese dai 10 ai 15 miliardi di euro l’anno".

Nel frattempo, dal 1 Gennaio 2021 è partito il cashback semestrale che permette di ottenere fino a 150 Euro ogni sei mesi effettuando però almeno 50 operazioni. Inoltre, è anche possibile accedere al Super Cashback, una misura extra rivolta ai primi 100mila cittadini italiani per numero di operazioni effettuati con metodi di pagamento elettronici.

Per quanto concerne il cashback di Natale, i rimborsi arriveranno direttamente sull'IBAN a febbraio.

Quanto è interessante?
5