Cashback di Stato, nuovi dettagli: sconti e bonus anche nel 2021 per i pagamenti con carta

Cashback di Stato, nuovi dettagli: sconti e bonus anche nel 2021 per i pagamenti con carta
di

Emergono nuovi dettagli sul così detto cashback di Stato che il Governo dovrebbe includere nella manovra finanziaria di Agosto, allo scopo di spingere il più possibile i pagamenti elettronici con le carte. Una nuova bozza del decreto include delle novità importanti rispetto alla prima.

Secondo quanto emerso, l'Esecutivo intenderebbe mettere sul piatto 1,5 miliardi di Dollari per finanziare la misure anche nel 2021. Il cashback dovrebbe essere del 20%, a patto però che il pagamento venga effettuato con un metodo di pagamento elettronico. L'accredito, a quanto pare, avverrà direttamente sul conto o la carta utilizzata o in alternativa su un'apposita applicazione lanciata dal Governo.

Lo sconto dovrebbe essere superiore al 20% per le spese effettuate nei centri storici. Questa parte si aggiunge al Bonus Vacanze che è già in erogazione a favore del turismo, uno dei settori maggiormente impattati dalla pandemia e dal lockdown.

La valenza di questo sistema sarebbe doppia: non solo infatti incentiverebbe gli acquisti da parte degli utenti, ma permettere al Governo anche di portare avanti la lotta all'evasione fiscale, che rappresenta uno dei grandi problemi del nostro paese. Alla base di questa idea ci sarebbero i numeri registrati durante la pandemia, quando i pagamenti digitali hanno registrato un incremento importante.

E' previsto un bonus anche per i ristoranti, ma solo con filiera made in Italy del 100%. Nella bozza emersa in rete è emersa anche una norma che prevede un contributo a fondo perduto per tutti quei ristoranti che acquistano prodotti made in Italy, come il cibo ed il vino. Non è chiaro quante risorse verranno destinate a questo fondo, però.

Quanto è interessante?
6