Cashback di Stato a rischio: il Governo Draghi pronto a cancellarlo?

Cashback di Stato a rischio: il Governo Draghi pronto a cancellarlo?
di

Mentre sono stati ultimati gli accrediti del Cashback di Natale, si fa strada l'ipotesi che porta alla possibile cancellazione del Cashback Semestrale introdotto dal Governo Conte II. A parlarne è l'edizione de La Stampa in edicola, secondo cui la decisione si intreccerebbe con il recovery plan da presentare all'Unione Europea.

Il nuovo Governo presieduto dall'ex governatore della Banca Centrale Europea, infatti, ha a disposizione 15 giorni per presentare le modifiche del PNRR, e le misure che non sono in linea con le direttive arrivate dall'Europa potrebbero essere cancellate. Tra questi potrebbe esserci anche il cashback.

Il precedente esecutivo aveva messo sul piatto 5 miliardi per il rimborso del 10% per gli acquisti effettuati con i metodi di pagamento elettronici ma, come sottolineato da La Stampa, la misura pur contribuendo alla lotta all'evasione fiscale, potrebbe non essere vista di buon occhio dal momento che non garantirebbe una crescita adeguata del PIL, che è uno degli obiettivi principali del recovery fund.

Le ipotesi sono allo studio del Ministro dell'Economia e Finanze, Daniele Franco, che sta valutando il da farsi insieme a Carmine Di Nuzzo, il dirigente della regioneria di stato ed esperto di sistemi informativi e di finanza europea.

Il cashback è finito sulla graticola anche in passato. Poco prima della crisi di Governo, alcuni partiti erano pronti a presentare un emendamento per la sospensione.

Quanto è interessante?
7