Il Cashback di Stato potrebbe tornare nel 2022, ma con delle novità: le idee sul tavolo

Il Cashback di Stato potrebbe tornare nel 2022, ma con delle novità: le idee sul tavolo
di

La sospensione del cashback di Stato è stata accolta da molti con scetticismo, ma a quanto pare potrebbe portare ad una revisione del sistema di rimborso messo in campo dal Governo Conte II. A riferirlo il Ministro dell'Economia, Daniele Franco, in audizione alla Camera per discutere della NADEF.

Il titolare di via XX Settembre, infatti, non ha escluso che il Cashback possa tornare nel 2022, ma in maniera diversa rispetto a quello che abbiamo conosciuto lo scorso anno.

Il Governo Draghi infatti potrebbe riproporre una versione riveduta e corretta del sistema di rimborso sugli acquisti, allo scopo di favorire ulteriormente l'utilizzo dei pagamenti elettronici. Il Ministro infatti ha riconosciuto che "il Cashback è stato uno strumento molto importante per i pagamenti elettronici che facilitano il contenimento dell’evasione, è tutto tracciato e questo è un passo importante, i pagamenti sono più efficienti", ma ha anche spiegato che è necessario fare un'analisi costi-benefici prima di decidere di prorogarlo.

Per tale motivo, il Governo starebbe valutando di destinare la misura solo alle fasce di reddito medio-basse, con un plafond di circa 500mila Euro. Tra le novità potrebbe anche esserci un innalzamento del numero di transazioni necessarie per ottenere l'accredito, che in precedenza era stato fissato a 50 con un limite minimo di spesa di 15 Euro.

Proprio il premier Draghi aveva parlato della sospensione del Cashback affermando che avrebbe favorito i redditi alti.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
6