Catturato un altro "Fast Radio Burst", questa volta lontano 7.9 miliardi di anni luce

Catturato un altro 'Fast Radio Burst', questa volta lontano 7.9 miliardi di anni luce
di

Poco meno di una settimana fa vi abbiamo annunciato la notizia della scoperta di un fast radio burst di una galassia lontana 3.6 miliardi di anni luce. Gli scienziati sembrano aver fatto ambo, trovando un altro segnale.

Non sappiamo molto di questi eventi, queste raffiche radio sono infatti intense emanazioni di radiazioni elettromagnetiche che provengono da qualche luogo al di fuori della nostra galassia. L'esplosione identificata, denominata FRB 190523, è stata rilevata meno di due settimane fa il 23 maggio e, secondo gli astronomi dell'Observatory radio Owens Valley di Caltech (OVRO), il segnale è stato prodotto da un evento lontano circa 7.9 miliardi di anni luce.

La cosa sorprendente, dice l'astronomo OVRO, Vikram Ravi, è che la galassia responsabile del segnale radio sembra essere simile alla nostra, in termini di dimensioni ed età. Una nozione che mette in discussione alcune riflessioni precedenti sui tipi di ambienti galattici che potrebbero produrre questo tipo di FRB.

"Questa scoperta ci dice che ogni galassia, anche la Via Lattea, può generare un FRB", dice Ravi. Nella classificazione di queste onde radio, questa ultima osservazione è nota come un burst non ripetuto, cioè un breve segnale unico di onde radio, esattamente come quello captato un paio di giorni fa.

Ascoltare questi singoli segnali è molto difficile, perché durano solo millesimi di secondi. Nel prossimo futuro, il Deep Synoptic Array-10 completo (lo strumento installato su OVRO che ha localizzato il segnale) dovrebbe essere in grado di catturare più di 100 FRB all'anno, e sarà un alleato prezioso per scoprire, finalmente, l'origine di questi segnali.

Quanto è interessante?
7
Catturato un altro 'Fast Radio Burst', questa volta lontano 7.9 miliardi di anni luce