A causa di un malfunzionamento, questo razzo è quasi partito in orizzontale: ecco il video

A causa di un malfunzionamento, questo razzo è quasi partito in orizzontale: ecco il video
di

La società aerospaziale Astra ha eseguito un test di volo con il razzo "Rocket 3.3", nella speranza di occupare presto un posto di rilievo nel grande mercato dei lanciatori leggeri e trasportatori di piccoli satelliti. La missione è fallita, e qualcosa è andato storto fin dai primi secondi.

Il volo è stato eseguito il 28 agosto dal Pacific Spaceport Complex sull'isola di Kodiak, in Alaska, e come si vede chiaramente dal video in calce alla news, qualcosa è andato storto fin dal primo momento dell'accensione dei motori.

Nel filmato si vede chiaramente che il razzo non parte "in verticale" come siamo abituati ad osservare, ma si spinge perfettamente di lato, con un movimento "orizzontale". Come specificato anche dai portavoce della società, il fenomeno è stato causato dal malfunzionamento di uno dei motori del razzo, portandolo ad un equilibrio tra spinta verso l'alto e attrazione gravitazionale verso il basso.

Questo avviene quando un vettore ha il cosiddetto fattore "TWR" (Thrust-to-Weight ratio) piuttosto basso. È un valore privo di unità di misura (adimensionale), ma che dà un'idea chiara e precisa della potenza del razzo a seconda del suo peso.

Un valore di 1 indica un rapporto perfettamente bilanciato tra peso e spinta (e il razzo non va da nessuna parte), mentre valori più alti permettono ai veicoli di vincere l'attrazione gravitazionale e raggiungere l'orbita. Chi ha giocato qualche volta a Kerbal Space Program lo conoscerà bene.

Il problema - come si vede nel filmato - è durato per poco tempo, e dopo pochi secondi Rocket 3.3 è riuscito a salire fino ad un'altezza di 33 km circa. Qui purtroppo ha incontrato un secondo problema: sembra che un pezzo si sia staccato dal booster a causa delle massime forze di sollecitazione e si è spento del tutto, non riuscendo a completare il test di volo orbitale prefissato.

Fortunatamente a bordo del razzo non c'era alcun carico di valore, ma solo della zavorra per simulare un viaggio reale con possibile massa aggiunta.

Non è la prima volta che la società Astra fallisce uno dei suoi test, ma per fortuna si tratta ancora di "fallimenti" leggeri, che sono permessi a società giovani come la sopraccitata.

FONTE: Space.com
Quanto è interessante?
3