Centinaia di riviste mediche hanno pubblicato un articolo sul cambiamento climatico

Centinaia di riviste mediche hanno pubblicato un articolo sul cambiamento climatico
di

Il riscaldamento climatico non riguarda soltanto i cambiamenti della Terra, ma anche la salute umana. Per questo centinaia di riviste mediche hanno parlato della questione attraverso degli editoriali pubblicati nei loro ultimi numeri.

"Negli ultimi 20 anni, la mortalità correlata all'aumento di calore tra le persone di età superiore ai 65 anni è aumentata di oltre il 50%", viene scritto dai capo redattori di oltre una dozzina di riviste mediche. "Le temperature più elevate hanno portato a un aumento della disidratazione e della perdita della funzione renale, tumori maligni, infezioni tropicali, esiti negativi sulla salute mentale, complicazioni della gravidanza, insieme a mortalità cardiovascolare e polmonare".

Questi sono effetti che colpiscono più duramente le persone più vulnerabili, i bambini e gli anziani... e siamo solo all'inizio. Secondo le stime più recenti, il mondo potrebbe raggiungere una temperatura di +1,5 °C intorno al 2030, secondo quanto riporta l'Intergovernmental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite.

Insieme alla perdita di biodiversità, "rischiamo danni catastrofici alla salute che sarà impossibile invertire", si può leggere sull'editoriale. Prima della pubblicazione del documento, perfino il capo dell'OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha dichiarato che "i rischi posti dal cambiamento climatico potrebbero far impallidire quelli di ogni singola malattia".

Una sola qualità migliore dell'aria porterebbe a grandi benefici per la salute che compenserebbero facilmente i costi globali della riduzione delle emissioni, si legge nell'articolo. Insomma, si tratta di un argomento che non si può più ignorare. Perfino il corpo degli animali sta cambiando in risposta a queste temperatura estreme.

Quanto è interessante?
1