Il CEO di Disney: "Hitler avrebbe amato i social network"

Il CEO di Disney: 'Hitler avrebbe amato i social network'
di

Il numero uno di Disney Bob Iger ha usato parole durissime contro le piattaforme social. "Sono uno strumento di marketing potentissimo per gli estremisti, Hitler li avrebbe amati", ha detto il CEO durante un evento di premiazione.

Il CEO di Disney ieri ha ricevuto un premio dalla non-profit umanitaria Simon Wiesenthal Center, durante la premiazione si è scagliato contro le piattaforme social. Bob Iger ha definito i social come Twitter e Facebook "strumenti potenti" per diffondere idee estremiste e d'odio.

"I social media sono progettati per amplificare le nostre paure più profonde", ha poi aggiunto. Iger ha criticato la struttura a bolla dei social, con gli algoritmi che tendono a mostrare contenuti e post allineati con le convinzioni personali degli utenti — che in questo modo finiscono in una spirale di progressiva radicalizzazione delle loro idee politiche e dei loro pregiudizi.

"Creano la falsa convinzione —ha insistito Iger— che tutte le altre persone abbiano le nostre opinioni, i social permettano al male di depredare le menti problematiche e le anime perse, e sappiamo tutti che i news feed possono contenere più falsità che fatti reali, propagandando vili ideologie che non trovano spazio in una società civile che valorizza la vita umana".

Non è il primo personaggio di spicco ad usare parole poco docili contro i social, Linus Torvalds li aveva definiti "una malattia". Solo di recente Facebook si è deciso a mettere al bando il nazionalismo bianco.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
9