Il CEO di Intel fa nuove previsioni per lo shortage di chip: i dettagli

Il CEO di Intel fa nuove previsioni per lo shortage di chip: i dettagli
di

In seguito alle previsioni di Intel di fine 2021 sullo shortage di chip, è giunta l'ora di tornare sulla questione. In quel contesto si era fatto riferimento al 2023 come "anno di uscita", ma ora ci sono novità a tal proposito.

Infatti, stando anche a quanto riportato da The Verge, Pat Gelsinger, CEO di Intel, nella giornata del 29 aprile 2022 ha affermato ai microfoni di CNBC che l'anno in cui il settore potrebbe per certi versi "uscire" dallo shortage di chip potrebbe ora essere il 2024. Questo deriva dal fatto che la carenza di semiconduttori sta avendo un impatto importante anche per quel che concerne apparecchiature "strategiche" per il mercato.

Insomma, non si tratta propriamente di un periodo "felice" per il mondo della tecnologia in generale, anche se il CEO di Intel in realtà inizia a vedere alcuni segnali positivi, perlomeno per l'azienda. Infatti, nell'ambito di una riunione relativa agli utili del primo trimestre 2022 della società, Gelsinger ha dichiarato: "Per la prima volta da anni, le fabbriche Intel e la nostra fornitura di substrati sono vicini a soddisfare la domanda dei nostri clienti".

A cosa fa riferimento dunque Gelsinger quando indica il 2024 come "anno di uscita"? Alle capacità del settore di soddisfare la domanda legata ai nuovi prodotti mediante nuove linee, quindi non basandosi unicamente su quelle già esistenti. Cosa accadrà nei prossimi anni? Non possiamo che stare a vedere.

FONTE: CNBC
Quanto è interessante?
1
Il CEO di Intel fa nuove previsioni per lo shortage di chip: i dettagli