Il Cerbera odollam: uno degli alberi più letali del nostro pianeta

Il Cerbera odollam: uno degli alberi più letali del nostro pianeta
di

Ah la natura, così bella, profumata, colorata e.. letale. Il Cerbera odollam, ad esempio, è un albero bello e maestoso, ma nasconde un "letale" segreto: i suoi semi sono estremamente tossici. La pianta, infatti, viene chiamata anche "albero dei suicidi".

La cerberina è un glicoside cardiaco, una classe di composti organici che rallenta la frequenza cardiaca. Questi composti sono usati in alcuni farmaci. C'è abbastanza cerebina in un seme di Cerbera odollam per uccidere un umano adulto. L'assunzione di questo veleno causa mal di stomaco, diarrea, ritmo cardiaco irregolare, vomito e mal di testa.

L'oscuro nome dell'albero deriva dal fatto che i tossicologi credono che sia usato da più persone per suicidarsi di qualsiasi altra pianta sulla Terra. Secondo uno studio decennale pubblicato nel 2004 sul Journal of Ethnopharmacology, questo albero ha ucciso un numero particolarmente elevato di persone nelle comunità indiane.

Il team dietro lo studio, guidato da Yvan Gaillard del Laboratory of Analytical Toxicology a La Voulte-sur-Rhône, ha documentato più di 500 casi di avvelenamento da Cerbera tra il 1989 e il 1999 nello stato indiano del Kerala. La metà delle morti per avvelenamento delle piante nel luogo può essere ricondotta al Cerbera. Il team pensa tuttavia che i numeri reali potrebbero essere addirittura il doppio.

Inoltre, rilevare il veleno di questa pianta è incredibilmente difficile: serve la cromatografia liquida ad alte prestazioni accoppiata alla spettrometria di massa, un'opzione non praticabile in alcune località. Per questo motivo, lo studio del 2004 suggerisce che alcuni casi di suicidio potrebbero essere stati effettivamente degli omicidi.

Insomma: un degno "avversario" dell'Hippomane mancinella, uno degli alberi più pericolosi al mondo.

FONTE: curiosity
Quanto è interessante?
6