Il CFO di Paypal: "vi spiego perché non accettiamo più Bitcoin"

Il CFO di Paypal: 'vi spiego perché non accettiamo più Bitcoin'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sono finiti i tempi in cui Paypal era in luna di miele con le criptovalute, ad esempio quando consentiva di utilizzare i bitcoin come metodo di pagamento. Ora il CFO di Paypal ha lasciato una serie di dichiarazioni inequivocabili a Yahoo Finance: l'azienda non è interessata al mercato delle criptovalute.

Non si tratta, ad ogni modo, di un no categorico. Anzi, John Rainey ha spiegato a Yahoo Finance che in qualche modo l'azienda sta cercando di individuare e sviluppare le potenzialità di questo settore.

"Abbiamo team che lavorano anche su blockchain e criptovalute, e vogliamo partecipare al settore in qualsiasi forma esso richieda in futuro. Tuttavia, adesso credo che sia un po' presto."

Così il messaggio è chiaro: Paypal per il momento si concentrerà su altre aree. Ad esempio su Uber, ieri la IPO dell'azienda, e Paypal ha deciso di investire mezzo miliardo. "È un partner con cui volevamo lavorare assieme, vogliamo sviluppare una piattaforma per i pagamenti in comune", ha detto il CFO John Rainey.

Paypal inoltre intenzione di operare alcune nuove acquisizioni. Paypal nel 2019 avrà una liquidità di 3 miliardi di dollari.

Quanto ai Bitcoin, Rainey ha detto che uno dei motivi per cui la piattaforma non permette più di utilizzarli come metodo di pagamento è dato dalla sua forte instabilità. "Abbiamo notato che la maggior parte delle persone che avevano scelto di accettarli, una volta incassata la somma la convertivano quasi immediatamente in una valuta tradizionale".

Paypal P2P è il nuovo metodo per trasferire denaro tra privati.

FONTE: Yahoo
Quanto è interessante?
2