ChatGPT, arriva la svolta: presto potrete utilizzarlo senza nemmeno avere un account

ChatGPT, arriva la svolta: presto potrete utilizzarlo senza nemmeno avere un account
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre si discute della previsione di ChatGPT di 60 anni fa (uno scrittore di fantascienza dell'epoca aveva descritto una macchina dal comportamento "simile"), arriva una novità importante per il chatbot di intelligenza artificiale. OpenAI ha infatti deciso di renderlo accessibile istantaneamente.

In che senso? L'annuncio effettuato ad aprile 2024 tramite il blog ufficiale di OpenAI riguarda la possibilità di utilizzare il chatbot senza login. Avete capito bene: a breve basterà collegarsi al portale ufficiale di ChatGPT per poter iniziare una conversazione GPT-3.5 col chatbot.

"Stiamo rilasciando la funzione gradualmente", si legge nel comunicato dell'azienda di Sam Altman, motivo per cui potreste ancora imbattervi in una schermata di login allo stato attuale delle cose. Le conversazioni senza account potrebbero essere utilizzate da OpenAI per l'addestramento dell'intelligenza artificiale, anche se risulta possibile disattivare questo tipo di raccolta dati dalle impostazioni.

Come ben potete immaginare, ci saranno delle limitazioni per chi utilizzerà ChatGPT senza account. Dall'impossibilità di salvare le chat all'assenza della relativa cronologia, passando per la mancanza di conversazioni vocali, opzioni di condivisione e istruzioni personalizzate: creare un account rimane l'opzione principale per accedere al servizio.

OpenAI dichiara di aver introdotto ulteriori misure di protezione per prepararsi a questo tipo di apertura del servizio: sicuramente si tratta di un ulteriore passo in avanti nella missione di consentire a più persone possibili di accedere all'intelligenza artificiale.

Rimanendo in casa OpenAI, di recente abbiamo trattato l'intervista di Lex Fridman a Sam Altman, CEO dell'azienda, che ha illustrato diversi "dietro le quinte" del mondo IA.

FONTE: OpenAI

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi