Chelsea Manning è uscita dal carcere, ma potrebbe tornarci presto

Chelsea Manning è uscita dal carcere, ma potrebbe tornarci presto
di

Uscita di carcere dopo 62 giorni di detenzione Chelsea Manning, la talpa che rese possibile il più grande e celebre leak di Wikileaks. Dopo la grazia di Barack Obama, la Manning era tornata nuovamente in galera per aver scelto di non testimoniare davanti ad un giudice federale.

Ma dopo questa scarcerazione, Chelsea Manning potrebbe nuovamente tornare nei guai, come hanno spiegato i suoi avvocati. Ora un secondo avviso di comparizione davanti ad un altro giudice, e l'ex militare non ha intenzione di testimoniare nemmeno questa volta.

"Testimoniare significherebbe tradire quello in cui crede", dicono i suoi legali. "Non deve sorprendere nessuno che abbia il coraggio di portare avanti le sue idee".

La prima fase di indagini si è conclusa, per questo la scarcerazione della donna. Ma ora Chelsea Manning è ha un nuovo ordine di comparizione; la testimonianza il prossimo 16 Maggio probabilmente. E se manterrà nuovamente fede ai suoi principi, la Manning finirà ancora una volta in carcere.

La Manning scontò 7 anni di carcere, sui 35 a cui era stata condannata: nel 2017 era stata graziata dal Presidente dell'epoca, Barack Obama.

Nel 2009 la diffusione di migliaia di file militari riservati, tra cui un video che mostrava alcuni militari statunitensi uccidere per errore dei giornalisti di Reuters.

Quanto è interessante?
3