Chi dovrà cambiare TV nel 2022 per lo switch off al DVB-T2?

Chi dovrà cambiare TV nel 2022 per lo switch off al DVB-T2?
di

Il rinvio dello switch off al nuovo digitale terrestre DVB-T2 ha portato ad un nuovo calendario del DVB-T2 per gli utenti e coloro che avevano intenzione di cambiare TV. Il 2022 sarebbe dovuto essere l'anno del nuovo standard, ma la pandemia di Covid ha portato il MISE a rinviarlo. Facciamo il punto su cosa avverrà quindi nel 2022.

Allo stato attuale, è previsto che il 30 Giugno 2022 si concluda il processo di refarming da parte delle emittenti, che dovranno liberare le frequenze per metterle a disposizione degli operatori di telefonia fissa ed il 5G. Questo step non costringerà nessuno a cambiare TV, ma richiederà solo la risintonizzazione degli apparati per agganciarli.

Sempre nel 2022, è facile che continui lo switch off all'MPEG-4 iniziato la scorsa settimana e che ha interessato una quindicina di canali Rai e Mediaset. E' probabile che nel corso dei prossimi mesi anche altri network rientrino nel processo, e qualora dovesse toccare anche alle reti generaliste (Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rete 4, Canale 5 ed Italia 1), coloro che non possiedono un TV in grado di supportare lo standard di codifica MPEG-4 saranno costretti a cambiare TV o ad acquistare un decoder dedicato.

Il 1 Gennaio 2023, invece, si procederà con l'attivazione sull'intero territorio regionale del DVB-T2.

Quanto è interessante?
2