Chi fu indagato per il furto della Gioconda oltre ad Apollinaire?

Chi fu indagato per il furto della Gioconda oltre ad Apollinaire?
di

Gioconda, cara Gioconda: il quadro di Leonardo Da Vinci, pur con la sua sempre nutrita schiera di detrattori, è innegabilmente una delle opere più influenti ed affascinanti di tutti i tempi e, come tale, ha ovviamente vissuto le sue belle peripezie.

Una delle più celebri è sicuramente il furto avvenuto nel 1911, quando il capolavoro del nostro Leonardo fu trafugato dal Museo del Louvre (che, non a caso, in seguito a quell'increscioso avvenimento adottò tutte le misure che ben conosciamo per blindare nella maniera più sicura possibile il celebre ritratto).

Oggi sappiamo bene come andarono le cose: la cara Monna Lisa era stata rubata da Vincenzo Peruggia, un 30enne imbianchino e decoratore originario della provincia di Varese che, stando alle sue dichiarazioni, era intenzionato a rivendere il quadro alla Galleria degli Uffizi per alcuni milioni di lire a scopo, a suo dire, puramente patriottico.

Prima di arrivare al nome di Peruggia furono però condotte delle indagini che rischiarono di avere risvolti clamorosi: ad essere accusati del furto furono infatti artisti come Guillaume Apollinaire e Pablo Picasso, nelle cui case la presenza di alcune statuette provenienti proprio dal Louvre destarono ovviamente i sospetti degli investigatori. Le cose, fortunatamente, si chiarirono prima che uno dei due potesse concretamente finire nei guai. A proposito: il Louvre fa parte della lista dei musei virtuali comodamente visitabili da casa vostra. Chi di voi ci farà un pensierino?

Quanto è interessante?
1