Chi mangia soprattutto vegetali è più protetto dalla COVID-19? Pare di sì

Chi mangia soprattutto vegetali è più protetto dalla COVID-19? Pare di sì
di

Abbiamo parlato spesso dei benefici di una dieta con un ridotto contenuto di carne (specialmente quella rossa), oggi vi parleremo dello studio secondo cui chi segue una dieta vegetariana o pescetariana ha un tasso significativamente minore di sviluppare l'infezione da COVID-19 in modo grave.

Lo studio è stato pubblicato su BMJ Nutrition Prevention & Health e ha mostrato che i pescetariani e le persone con una dieta a base vegetale, avevano rispettivamente il 59% e il 73% di probabilità in meno di sviluppare l'infezione da COVID-19 in modo grave.

Al contrario, coloro che hanno riferito di consumare una dieta povera di carboidrati e ricca di proteine, lo studio ha suggerito che avessero almeno le probabilità, rispetto a chi consumava soltanto cibi a base vegetale, quattro volte maggiore di correre lo stesso rischio.

Allo studio, o meglio al questionario sulla frequenza alimentare di 47 voci che ha prodotto lo studio, hanno partecipato 2.884 medici e infermieri di prima linea ad affrontare l'emergenza sanitaria causata dalla COVID. Tra loro, inglesi, francesi, tedeschi, spagnoli, americani e anche italiani!

I ricercatori hanno tenuto conto di etnia, stile di vita, fumo, attività fisica, BMI e condizioni mediche preesistenti o coesistenti. Qualcosa che hanno tuttavia voluto sottolineare gli stessi è che al questionario hanno partecipato più uomini e che quindi i risultati potrebbero non essere completamente applicabili alle donne.

Ma tornando al topic principale, in che modo la dieta infierisce sulla gravità dell'infezione? Beh gli scienziati che hanno condotto lo studio hanno anche sottolineato come la ricerca non abbia trovato la causa ma solo un'importante correlazione.

C'è da dire che però le proprietà benefiche delle diete a base vegetale non sono certo sconosciute nell'ambito medico, e in effetti le persone vegetariane hanno biomarcatori migliori rispetto agli altri. Essendo queste ricche di nutrienti e soprattutto di fitochimici, cioè i composti naturalmente presenti nelle piante, riescono a mantenere il sistema immunitario sano.

"I nostri risultati suggeriscono che una dieta sana, ricca di cibi nutrienti, può essere presa in considerazione per la protezione contro il COVID-19" hanno spiegato gli esperti. "Una dieta di qualità è importante per ottenere un'adeguata risposta immunitaria."

Secondo la scienza infatti, la dieta più salutare è quella mediterranea, ricca di verdure e cereali ma povera di carne, che promuove i batteri buoni negli anziani e potrebbe rallentare l'invecchiamento!

Quanto è interessante?
1