Chi ha obbligo POS? La lista delle attività che rientrano nella novità di oggi

Chi ha obbligo POS? La lista delle attività che rientrano nella novità di oggi
di

Come abbiamo avuto modo di spiegare su queste pagine, da oggi è obbligatorio il POS per i negozianti, altrimenti scatterà una doppia sanzione per i commercianti che lo rifiutano. Ma chi è obbligato a dotarsi del sistema di pagamento elettronico? Facciamo il punto.

Nella fattispecie, la normativa prevede l’obbligo per:

  • Artigiani
  • Avvocati
  • Notai
  • Ingegneri
  • Commercialisti
  • Studi medici
  • Geometri
  • Ristoranti
  • Baristi
  • Commercianti
  • Attività ricettive
  • Tabaccai
  • Attività itineranti come i venditori ambulanti

Nel decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale si legge che sono escluse le sanzioni “nei casi di oggettiva impossibilità tecnica”: se ad esempio la connessione ad internet non funziona o se la cassa dovesse avere qualche malfunzionamento, non si potrà procedere con la doppia sanzione. Escluse dall’obbligo anche le transazioni tra due o più imprese commerciali.

In caso di mancata accettazione del POS, si applicherà la doppia sanzione: ai 30 Euro fissi si aggiunge un extra pari al 4% della transazione rifiutata.

Su queste pagine qualche ora fa abbiamo anche parlato delle soluzioni più convenienti per dotarsi del POS, indicando anche quelle a canone zero e costi extra zero. Alcune associazioni dei consumatori però si sono soffermati su un aspetto fondamentale: la presenza di commissioni troppo elevate sul transato, e per tale ragione hanno chiesto un intervento al Governo.

La scelta di rendere obbligatorio il POS rientra negli obiettivi stabiliti dall'Unione Europea per l'erogazione dei fondi del PNRR.

Quanto è interessante?
6