Chi è Ronald Wayne, il terzo fondatore "dimenticato" di Apple

Chi è Ronald Wayne, il terzo fondatore 'dimenticato' di Apple
di

Quando si parla di Apple, si fa spesso riferimento a due persone: Steve Jobs e Steve Wozniak, ritenuti nella visione comune gli unici fondatori della società di Cupertino. Tuttavia, nel 1976, a fianco dei due storici informatici c'era anche una terza persona: Ronald Wayne, il terzo fondatore "dimenticato" di Apple.

Il perché non si parli spesso di lui è presto detto: Wayne lasciò l'azienda solamente 12 giorni dopo averla fondata, vendendo le sue quote per soli 800 dollari. Pensate che quel 10% del capitale azionario della società di Cupertino oggi varrebbe circa 60 miliardi di dollari. L'Apple II era un PC non convenzionale, che doveva essere venduto già pronto all'uso. Significava dover raccogliere molti soldi, che Jobs cercava di trovare "in modo frenetico", stando a Wayne.

Quest'ultimo aveva circa 40 anni all'epoca, praticamente il doppio di Jobs e Wozniak. Ronald aveva già visto società fallire e non poteva permettersi rischi del genere a quell'età, cosa che lo ha fatto desistere. "Erano troppo spregiudicati per i miei gusti. [...] E poi nessuno poteva aspettarsi che Apple sarebbe diventata così enorme", ha dichiarato in diverse interviste nel corso degli anni.

Oggi Ronald Wayne ha 84 anni e vive in una modesta casa nell'anonima cittadina di Pahrump, in Nevada. Potete trovare il suo sito ufficiale seguendo questo link. Insomma, questa vicenda non fa altro che ricordarci come una singola decisione possa cambiare profondamente la nostra vita.

FONTE: CNBC
Quanto è interessante?
7

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Chi è Ronald Wayne, il terzo fondatore 'dimenticato' di Apple