Chip sottocutanei già realtà in Svezia, se li sono installati in migliaia

Chip sottocutanei già realtà in Svezia, se li sono installati in migliaia
di

I chip sottocutanei sono già realtà in Svezia, dove migliaia di cittadini hanno deciso spontaneamente di installarseli per "facilitarsi la vita". L'innesto costa 180$, e avviene con una siringa come per i vaccini. Non sono facilmente hackerabili, dicono. Ma non mancano diversi dubbi. Tutti i motivi per cui installarsi un chip sotto la pelle.

Sono 4.000 gli svedesi che mentre scriviamo questa notizia, anno domini 2018, hanno un chip di silicio installato all'interno dei propri polpastrelli o sotto la pelle della propria mano. La procedura non costa tanto e non è nemmeno invasiva: 180$ e il chip viene posizionato usando una siringa non poi così diversa da quella per i vaccini.

Ma quali sono i motivi per cui compiere questo piccolo salto nel buio del transumaneismo? La possibilità di conservare sempre con se i dati più importanti, dicono gli svendesi. Contatti d'emergenza, cartella medica, ma anche biglietti per i mezzi pubblici e non solo. Un modo per dire addio a badge e a chiavi, con lettori che permetterebbero di accedere in ufficio, in palestra o nella propria casa.

Ci sono diverse aziende attive in Svezia e che si occupano proprio di questo, la più importante, dice NPR, è la Biohax International.

"Gli svedesi sono molto pragmatici e il chip è utile", ha spiegato Erik Frisk, web developer che ha deciso di procurarsi un chip appena scopertone l'esistenza. "La notizia si è diffusa e le persone ne hanno visto i benefici".

Il chip sottocutaneo ha un funzionamento passivo e non richiede energia: quando è avvicinato ad un lettore, questo invia una richiesta e il chip di risposta manda un ID univoco con le informazioni del possessore.

Un'altra degli intervistati, Szilvia Varszegi, racconta di usarlo per sostituire i biglietti da visita: negli eventi di networking basta avvicinare il dito allo smartphone del proprio interlocutore e lui riceverà rapidamente ogni contatto.

Ora anche il principale servizio ferroviario del Paese permette di usare il proprio chip sottocutaneo come biglietto, e il prossimo passo è quello di usarlo anche per i pagamenti NFC. Ad oggi non esiste ancora una legge in Svezia che inquadri e regoli il fenomeno dei chip sottocutanei, mentre la moda si sta espandendo a macchia d'olio affascinando sempre più svedesi, soprattutto quelli molto giovani.

FONTE: NPR
Quanto è interessante?
9
Chip sottocutanei già realtà in Svezia, se li sono installati in migliaia