Chiusa per reclami una fabbrica cinese dei chassis unibody dei MacBook

di

Una delle principali fabbriche che in Cina produce il chassis in alluminio dei Macbook Pro e Air (più del 60% di quelli prodotti) sarebbe stata chiusa a seguito di reclami per i cattivi odori provenienti da essa. La fabbrica rimarrà chiusa fino a che i tecnici autorizzati non riusciranno capire la causa del disagio e a risolverlo. A livello pratico questo potrebbe significare un ritardo nel rilascio dei nuovi MacBook Pro attesi per il mese di novembre se non prima. Il Wall Street Journal riporta inoltre che per il mese corrente la produzione subirà un taglio del 20%, che però potrebbe più che raddoppiare il prossimo mese se il problema persiste. Probabile che Apple per aggirare il problema abbia dirottato parte della produzione su altre fabbriche per cercare di limitare il più possibile i cali di produzione.

Quanto è interessante?
0