Chrome bloccherà la riproduzione automatica dei filmati con audio

di

Google continua a lavorare su Chrome, al fine di mettere tra le mani degli utenti un'esperienza di navigazione quanto mai sicura ed ottimale. Ad esempio, con la versione 64, il gigante dei motori di ricerca ha introdotto la possibilità di interrompere la riproduzione automatica di filmati su siti web specifici.

Con Chrome 66, che presumibilmente vedrà la luce tra qualche mese, la compagnia implementerà dei nuovi criteri che stabiliscono quando i video possono essere riprodotti automaticamente.

9to5Google riporta che la prossima build dell'applicazione includerà delle condizioni che dovranno essere soddisfatti affinchè i contenuti multimediali possano essere riprodotti automaticamente soddisfatti su un sito web. Ad esempio, deve essere disattivato o non avere l'audio, e l'utente deve aver toccato o cliccato sul sito durante la navigazione. Il sito, deve essere stato aggiunto alla schermata iniziale dell'utente su cellulare o deve aver riprodotto spesso contenuti multimediali sulle stesse pagine da desktop.

Chrome 66 ora è in fase beta e dovrebbe essere rilasciato nelle prossime settimane.

Oltre alle nuove restrizioni per la riproduzione automatica di filmati, la nuova build de browser visualizzerà anche degli avvisi in seguito ad arresti anomali causati da software di terze parti che iniettano codice malevolo nei computer. Chrome provvederà anche a rimuovere i certificati di Symantec.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2