Chrome inizierà a bloccare i redirect fastidiosi di alcuni siti web

di

Nel tentativo di rendere il web un posto migliore, e quindi anche la navigazione più scorrevole per gli utenti, Google continua la propria battaglia contro l’abuso di pubblicità.

Nel corso dei prossimi due mesi, infatti, il motore di ricerca inizierà a bloccare i redirect fastidiosi ed indesiderati, provocati da siti web pieni di pubblicità che, se chiuse, iniziano ad aprire improvvisamente una serie di nuove pagine, per costringere gli utenti a caricare le pubblicità presenti su queste.

Il progetto di blocco di Chrome si articolerà su tre parti: si partirà con il blocco degli annunci di reindirizzamento, dopo di che Google bloccherà proprio l’apertura di nuovi pop-up, ed infine si andrà ad agire direttamente sui siti web che includono pulsanti (come ad esempio quelli sui video) che provocano proprio l’apertura di nuove pagine.

I primi due cambiamenti saranno operativi già con Chrome 64 e 65, con la prima build attualmente nella fase di pre-beta, mentre la terza modifica entrerà in vigore a gennaio. Google inoltre rilascerà anche un tool per gli sviluppatori e webmaster, che consentirà loro di controllare se i siti web sono conformi.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3