di

La Cina sta facendo davvero grandissimi passi avanti nel suo programma di esplorazione spaziale e tra i suoi successi più grandi possiamo trovare: l'esplorazione del lato nascosto della Luna, l'arrivo su Marte e la costruzione della propria Stazione Spaziale. Il paese, adesso, ospiterà anche il più grande museo di astronomia del mondo.

Lo Shanghai Astronomy Museum (SAM) apre ufficialmente le sue porte ai visitatori di tutto il mondo proprio da oggi (venerdì 16 luglio). Ovviamente al suo interno sarà possibile trovare tutti i successi della Cina nello spazio e nell'astronomia, nonché i progetti futuri (inclusa la creazione di una base sulla superficie della Luna).

Il museo è ispirato alle orbite dei corpi celesti, alla geometria del cosmo e perfino al noto "problema dei tre corpi" - un problema della fisica classica -, mentre non ha linee o angoli retti. "L'edificio vuole essere l'incarnazione di un'architettura di ispirazione astronomica" ha dichiarato Thomas J. Wong, partner dell'Ennead Architects, lo studio dietro il design dela struttura, e capo progettista.

Al suo interno è possibile trovare oltre 70 campioni di meteoriti, alcuni dei quali originati da Marte e dall'asteroide Vesta, insieme ad alcune rocce lunari; sono presenti tantissimi manufatti provenienti da oltre 120 collezioni, comprese opere originali di Galileo, Keplero, Newton e altri astronomi del passato.

Il museo, in linea con le tecnologie odierne, dispone anche di strutture che si basano su realtà aumentata, realtà virtuale, biometria e intelligenza artificiale per simulare diversi tipi di esperienze astronomiche. Insomma, se vi trovate in Cina e siete appassionati di astronomia, una visita allo Shanghai Astronomy Museum sembra essere obbligatoria.

Se siete fan delle immersioni, invece, la piscina più profonda del mondo inaugurata a Dubai è il luogo che fa per voi.

Quanto è interessante?
2