La Cina costruirà il primo reattore nucleare a sali fusi: ecco cos'è

La Cina costruirà il primo reattore nucleare a sali fusi: ecco cos'è
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Secondo quanto spiega un rapporto del South China Morning Post (SCMP), la Cina ha intenzione di costruire il primo reattore nucleare commerciale che non utilizzerà l'acqua per il suo raffreddamento. Senza utilizzare acqua, infatti, potrà essere installato nelle regioni desertiche e permetterà grandi forniture di energia.

Verrà utilizzato un "reattore nucleare a sali fusi" alimentato da torio liquido anziché uranio. La Cina prevede di costruire questo reattore - considerato più sicuro di quello standard - entro il 2030. L'intenzione del governo è quella di costruire molti di questi reattori nei deserti della Cina centrale e occidentale.

L'idea di un reattore nucleare a sali fusi venne ideata negli anni '40, ma i primi esperimenti effettuati all'epoca non riuscirono a trovare una soluzione a problemi come la corrosione e la fessurazione dei tubi utilizzati per trasportare i sali fusi. Tuttavia, grazie ai recenti sviluppi tecnologici, la fattibilità di una struttura del genere è aumentata sostanzialmente.

Il primo reattore di questo tipo sarà infatti sviluppato dal professor Yan Rui e dai colleghi dell'Istituto di fisica applicata di Shanghai. L'intera struttura potrebbe generare fino a 100 MW - meno di un reattore all'uranio - ma comunque capace di generare abbastanza energia per alimentare un'area residenziale di 100.000 abitanti.

Diverse aziende e governi di tutto il mondo hanno intenzione di costruire un "reattore nucleare a sali fusi", poiché si tratta di un passo avanti molto importante nella lotta contro il cambiamento climatico.

Quanto è interessante?
3