La Cina mostra le prime foto dei campioni lunari raccolti dalla sonda Chang'e 5

La Cina mostra le prime foto dei campioni lunari raccolti dalla sonda Chang'e 5
di

Lo scorso dicembre la Cina è riuscita in un'impresa che non avveniva dal 1976: la raccolta e il recupero dei campioni di rocce e polvere dalla Luna, mediante il lavoro svolto dalla missione Chang'e 5. Dopo circa due mesi ora la CNSA ha condiviso con il mondo intero le prime immagini di quei campioni.

L'agenzia spaziale cinese (CNSA) ha lanciato lo scorso 23 novembre la sonda Chang'e 5 verso la Luna: un veicolo complesso ed elaborato costituito da diversi moduli, in grado di raccogliere campioni dal nostro satellite e restituirli sulla Terra in nemmeno un mese di attività.

Due dei quattro moduli - il lander e il modulo di ascesa - sono atterrati il 1° dicembre nella zona del Mons Rümker, una montagna vulcanica nell'enorme regione lunare dell'Oceanus Procellarum. Infine, il 16 dicembre 2020, il modulo di rientro è riuscito a toccare il suolo terrestre con successo, e i campioni sono stati portati immediatamente al sicuro per analisi, nei laboratori cinesi.

Nella giornata del 22 febbraio 2021 - durante una conferenza tenutasi nella "Grande Sala del Popolo" di Pechino fra il presidente cinese Xi Jinping e gli ingegneri spaziali responsabili della missione Chang'e 5 - sono state condivise le prime foto delle rocce lunari raccolte, mostrando come gli esemplari siano composti per lo più da grani scuri e materiale molto fine, mescolati con frammenti simile a vetro basaltico, probabilmente frutto dell'attività vulcanica lunare del passato.

La Cina ha dichiarato inoltre nell'essere più che disponibile nel condividere determinate porzioni di rocce con gli scienziati di tutto il mondo. Proprio per questo motivo, lo scorso gennaio, sono state pubblicate sul sito dell'agenzia le procedure per richiedere l'accesso ai campioni.

Inoltre, a marzo alcuni di questi verranno messi in mostra al "Museo Nazionale della Cina" a Pechino, e il pubblico avrà la possibilità di vedere dal vivo parte di questo materiale inestimabile (opportunamente sigillato e messo in sicurezza in un teca di vetro a forma di "clessidra").

FONTE: Space.com
Quanto è interessante?
4