La Cina raggiunto un nuovo record... ma è negativo, ecco di che si tratta

La Cina raggiunto un nuovo record... ma è negativo, ecco di che si tratta
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Da qualche settimana sul nostro pianeta abbiamo superato la fatidica cifra di 8 miliardi di persone. Un traguardo sicuramente importante, ma gli analisti hanno già affermato che il numero - dopo un'ulteriore crescita - è destinato a scendere. Il primo segnale dell'inversione di questa tendenza può essere visto in Cina.

Secondo il National Bureau of Statistics, la popolazione del paese del drago è diminuita nel 2022 per la prima volta in 60 anni. Non è una novità: gli esperti dicono da anni che il paese dovrà affrontare un calo demografico imminente e potenzialmente disastroso in futuro, mentre alcuni sostengono che la sua popolazione possa dimezzarsi in soli tre decenni.

Il numero di abitanti alla fine dello scorso anno è sceso di 850.000 persone, contando "solo" 1,41 miliardi di persone (stranieri esclusi). Nello stesso periodo sono anche state registrate circa un milione di nascite in meno rispetto alle morti. "La contrazione della popolazione totale riflette l'impatto della pandemia e la relativa recessione economica sulla domanda di fertilità", sostiene l'economista Yue Su.

Neppure la politica del terzo figlio sembra essere stata d'aiuto. "A lungo termine, vedremo una Cina che il mondo non ha mai visto", sostiene al New York Times Wang Feng, professore di sociologia all'Università della California. "Non sarà più la popolazione giovane, vivace e in crescita." Ciò potrebbe portare il paese a una crisi economica, poiché è noto di come faccia affidamento sul suo considerevole bacino di manodopera.

Con il calo delle nuove nascite, nel paese del dragone c'è stato anche un calo del prodotto interno lordo, cresciuto solo del tre per cento, un nuovo minimo in quasi quattro decenni.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2