Cina: Samsung condannata per la violazione di un brevetto Huawei

di
A due anni dalla citazione in giudizio nei confronti di Samsung da parte di Huawei in Cina e Stati Uniti per la presunta violazione di alcuni brevetti relativi alle comunicazioni wireless, un giudice di Shenzhen ha condannato il colosso coreano.

Il tribunale ha ordinato a Samsung lo stop alla vendita di qualsiasi prodotto che utilizza la tecnologia protetta dal brevetto Huawei, ed il pagamento di una piccola tassa.

Si tratta solo di una piccola vittoria per Huawei, dal momento che quando presentò la denuncia, il produttore cinese aveva chiesto un accordo di cross-licensing con Samsung, che avrebbe garantito al possessore dei brevetti una grossa quantità di denaro per ogni dispositivo che utilizza le licenze.

Lo scorso aprile, la Corte Intermedia del Popolo di Quanzhou aveva condannato Samsung, ordinandole di pagare ad Huawei un risarcimento danni da 11,6 milioni di Dollari.

In risposta a questa nuova decisione della corte, Samsung ha affermato che risponderà colpo su colpo alla sentenza.

Huawei, invece, probabilmente continuerà a proporre l'accordo di cross-licensing, ma allo stato attuale delle cose appare abbastanza improbabile raggiungere questo tipo di punto d'incontro.

I brevetti ad oggetto della causa riguardano l'utilizzo della tecnologia cellular presenti negli smartphone, ma nonostante siano passati diversi anni dalla presentazione della denuncia, ad oggi ancora non è noto di cosa si tratta.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
6