Adesso online
Injustice 2
Adesso online
SchiacciSempre prova in live le Tartarughe Ninja

Cina: scienziati hanno clonato due scimmie per la prima volta. Prossimo passo l'uomo?

di
La Pecora Dolly ha aperto le porte ad un nuovo capitolo nel settore scientifico. Da quel momento, infatti, gli scienziati hanno cercato di copiare un gran numero di mammiferi, dai cani ai pony. Il risultato ottenuto in Cina, e di cui stanno parlando praticamente tutti, però, ha dell'incredibile.

Un gruppo di ricercatori infatti è riuscito a clonare con successo un feto di macaco per due volte, producendo due scimmie gemelle battezzate Hua Hua e Zhong Zhong, usando lo stesso metodo di base utilizzato per Dolly.

Il team, infatti, si è avvalso della stessa tecnica utilizzata 19 anni fa, che prevede il trasferimento del nucleo di una cellula dell'individuo da copiare in un ovulo non fecondato da cui in precedenza era stato estratto il nucleo.

Il processo non è stato facile, dal momento che ci sono volute 127 uova e 79 embrioni per ottenere questi risultati, che riflettono a pieno i progressi della scienza della clonazione. I ricercatori sono riusciti nell'impresa di iniettare una forma di mRNA ed un inibitore, la cui combinazione ha migliorato lo sviulppo di blastocisti (ovvero le strutture che formano l'embrione).

Entrambi i macachi neonati sono sani, ed i test genetici effettuati hanno confermato la clonazione.

L'esperimento avvicina, ma nemmeno tanto, la clonazione umana date le somiglianze genetiche tra scimmie e la nostra specie. E' chiaro però che il tutto non accadrà in tempi brevi, anche a causa delle obiezioni etiche.

Il Vaticano, attraverso un'intervista rilasciata dal cardinale Elio Sgreccia al Corriere, ha affermato che questo esperimento rappresenta "una minaccia per il futuro dell’umanità. Prima la pecora, poi la scimmia. Pare il tentativo di avvicinarsi all’uomo, come fosse un penultimo passo. Una prospettiva che la Chiesa, naturalmente, non potrà mai approvare. Al contrario della ipotesi di clonazione umana, sulla quale la Chiesa non può che esprimere la sua condanna più totale e ferma, sulla clonazione animale il magistero non ha finora espresso una condanna esplicita, ufficiale. Si è lasciato il tema alla valutazione degli scienziati responsabili. Comunque questa tendenza non deve essere solo un problema della Chiesa".

La questione etica, insomma, è aperta.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
9