In Cina è stato segnalato un caso di peste bubbonica

In Cina è stato segnalato un caso di peste bubbonica
di

Secondo quanto riferito dal New York Times, un pastore di una regione autonoma della Cina settentrionale sembra aver contratto la peste bubbonica. Si tratta di una malattia infettiva di origine batterica causata dal bacillo Yersinia pestis a seguito del morso della pulce del ratto orientale, un parassita dei roditori.

I funzionari della sanità a Bayan Mur, una città della Mongolia interna, hanno emesso un allarme di terzo livello (il secondo più basso di quattro livelli), secondo quanto riportato da Reuters. L'allerta in questione vieta la caccia o il consumo di animali selvatici che potrebbero trasportare la peste e rimarrà in vigore fino alla fine dell'anno.

È stato anche chiesto alla gente del posto di riferire quando si avvistano animali malati e morti, nonché persone che mostrano segni di febbre. "Al momento, esiste il rischio che un'epidemia di peste umana si diffonda in questa città. Il pubblico dovrebbe migliorare la propria consapevolezza e capacità di autoprotezione e segnalare prontamente condizioni di salute anormali", afferma l'autorità sanitaria locale, secondo il quotidiano China Daily.

La peste bubbonica è una malattia altamente trasmissibile ed è stata la causa della Peste Nera, che ha attraversato gran parte dell'Asia, dell'Europa e dell'Africa nel quattordicesimo secolo e ha causato oltre 50 milioni di vittime. La malattia oggi non rappresenta alcun problema, poiché è facilmente curabile con gli antibiotici. Ciò significa che i casi sono rari e un'epidemia è altamente improbabile. Il paziente infetto è attualmente in condizioni stabili, secondo il Global Times.

Tuttavia, nel mondo ci sono ancora focolai occasionali: dal 2010 al 2015 sono stati riportati 3.248 casi in tutto il mondo. In Madasagcar, nel 2017, ci sono stati più di 300 casi. La malattia è diffusa in tutti i continenti, fatta eccezione per Oceania ed Europa.

Quanto è interessante?
5