Cina: tribunale vieta l'importazione di alcuni iPhone per violazione di brevetti

Cina: tribunale vieta l'importazione di alcuni iPhone per violazione di brevetti
di

Qualcomm ha annunciato oggi di aver ottenuto un ordine preliminare dal tribunale che prevede il divieto d'importazione e vendita per alcuni modelli di prodotti Apple in Cina.

L'ordine si estende a tutti gli iPhone da 6s ad X, ed è arrivato dal Tribunale Popolare Intermedio di Fuzhou, in Cina, la stessa corte che all'inizio dell'anno aveva vietato l'importazione di alcuni chip della società Micron nel paese. Qualcomm aveva presentato il caso alla corte a fine 2017, ma la sentenza preliminare è arrivata solo nella giornata di oggi.

Secondo la corte Apple ha violato due brevetti software di Qualcomm per il ridimensionamento delle fotografie e la gestione delle applicazioni sul touch screen. Don Rosenberg, consigliere generale di Qualcomm, in una nota ha sottolineato che "Apple continua a beneficiare delle nostre proprietà intellettuali senza darci gli indennizzi chiesti".

Dal momento che i brevetti coprono alcune funzionalità software, Apple potrebbe decidere di modificare le funzionalità ad esse collegate per evitare che le licenze ne impediscano la vendita.

I brevetti sono quelli contestati da Qualcomm nel corso della causa multimilionaria che ha intentato contro Apple. Il produttore di chip ha anche chiesto alle autorità di regolamentazione degli Stati Uniti di vietare l'importazione di diversi modelli di iPhone, ma i funzionari americani si sono rifiutati di accogliere la richiesta.

Ricapitolando, gli iPhone interessati dalla decisione preliminare del tribunale sono iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus ed iPhone X.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
2