Le civiltà antiche sono state aiutate da qualcosa di davvero inaspettato: la polvere

Le civiltà antiche sono state aiutate da qualcosa di davvero inaspettato: la polvere
di

Quando i primi umani si diffusero in Eurasia più di centomila anni fa, una fertile regione intorno al Mar Mediterraneo orientale chiamata Levante fungeva da punto di passaggio estremamente fondamentale tra l'Africa settentrionale e l'Eurasia. L'esistenza dell'oasi dipendeva quasi interamente da una cosa davvero particolare: la polvere.

La scoperta è nata a causa di una domanda posta dalla dottoressa Rivka Amit, del Servizio Geologico di Israele: perché alcuni terreni intorno al Mediterraneo sono sottili e perché alcuni sono spessi? La deposizione di polvere ha svolto un ruolo fondamentale nella formazione di queste aree. Senza questa costante, 200.000 anni fa, i primi umani difficilmente avrebbero potuto lasciare l'Africa, e parti della Mezzaluna Fertile non sarebbero state così ospitali per la civiltà da mettere radici.

Suoli spessi tendono a formarsi in aree con climi umidi, mentre i suoli sottili si formano in ambienti aridi con tassi di esposizione agli agenti atmosferici inferiori. Nel Mediterraneo, invece, è vero il contrario: le regioni settentrionali più umide hanno suoli sottili e improduttivi e le regioni più aride del sud-est hanno suoli spessi e produttivi.

Gli scienziati hanno attribuito questi modelli a differenze nei tassi di erosione guidati dall'attività umana. Tuttavia, per Amit non aveva senso: l'immissione di polvere, probabilmente gioca un ruolo critico. Così, la geologa insieme al suo team ha raccolto dei campioni di polvere dal suolo della regione, e hanno confrontato la distribuzione granulometrica dei campioni.

Il team ha identificato una differenza fondamentale tra le aree con suoli sottili e spessi: i suoli sottili comprendevano della polvere proveniente da deserti lontani come il Sahara, mentre i terreni più spessi e produttivi avevano una polvere più grossolana (chiamata loess) proveniente dal vicino deserto del Negev e dei suoi enormi campi di dune.

Le regioni con suoli sottili, quindi, semplicemente non avevano ricevuto abbastanza polvere grossolana per formare suoli spessi e produttivi dal punto di vista agricolo, mentre il Mediterraneo sud-orientale sì. Senza i venti mutevoli e la formazione del campo di dune del Negev, quindi, l'area fertile che fungeva da passaggio per i primi umani potrebbe essere stata troppo difficile da attraversare e sopravvivere.

Quanto è interessante?
5
Le civiltà antiche sono state aiutate da qualcosa di davvero inaspettato: la polvere