Coinbase riduce i costi e stoppa le nuove assunzioni: pesa il calo delle criptovalute

Coinbase riduce i costi e stoppa le nuove assunzioni: pesa il calo delle criptovalute
di

Il calo delle criptovalute, di cui abbiamo ampiamente parlato su queste pagine nel corso della scorsa settimana, ha portato Coinbase ad attuare una vera e propria spending review. Secondo quanto riportato da The Information, l’exchange avrebbe messo su un piano battezzato “Plutus”.

Questo prevede l’interruzione di alcuni progetti commerciali, il congelamento delle assunzioni per due settimane e tagli alla spesa per Amazon Web Services.

Coinbase inoltre starebbe anche concedendo ai dipendenti sovvenzioni in azioni per aumentare la compensazione, dopo che le azioni della compagnia sono crollate di oltre il 75% nell’ultimo anno. I dipendenti riceveranno sovvenzioni che compensano la metà della differenza tra le sovvenzioni concesse all’inizio dell’anno ed il prezzo di chiusura dei titoli di venerdì scorso.

Plutus prevede anche che Coinbase concentri i suoi sforzi su prodotti come il commercio al dettaglio, il commercio istituzionale e lo staking, oltre che sull’espansione internazionale.

Nel piano messo in campo dai dirigenti sarebbero previste anche riduzioni dei costi come quelli per AWS e Datalog, ma anche delle tariffe del gas per la convalida delle transazioni. La società ha sospeso alcuni progetti tra cui il business banking ed un programma pilota.

La scorsa settimana, proprio quando le criptovalute stavano calando a picco, è emerso un documento in cui si parlava di ciò che potrebbe avvenire in caso di possibile fallimento da parte di Coinbase, ma la società ha voluto tranquillizzare tutti.

FONTE: Protocol
Quanto è interessante?
2