Coinbase: rimborsi per gli addebiti indesiderati ricevuti dagli utenti

di

Negli ultimi giorni, molti utenti di Coinbase si sono visti addebitati tariffe doppie, nonostante avessero fatto (utilizzando una carta di credito) un solo acquisto di Bitcoin o altre criptovalute. Alcuni di questi hanno addirittura lamentato la perdita di decine di migliaia di Dollari in quanto la piattaforma ha applicato tariffe multiple.

In un post pubblicato sul proprio blog ufficiale, la famosa piattaforma di scambio di criptovalute ha promesso che "garantirà che tutti gli utenti vengano rimborsati per qualsiasi addebito errato". La società ha anche dichiarato che, dopo aver condotto un'indagine interna, ha identificato il disservizio nella piattaforma Visa e nel sistema che gestisce le transazioni.

Ovviamente i rimborsi saranno emessi prossimamente, e come sempre in questi casi gli utenti saranno costretti ad attendere un pò prima di ricevere l'accredito sulle carte di credito.

In un tweet pubblicato sul proprio account ufficiale, Coinbase ha affermato che i pagamenti Visa elaborati sul proprio sito web sono stati gestiti in maniera errata, in quanto il network che gestisce le carte di credito ha modificato il Merchant Category Code (MCC) per gli acquisti in termini di criptovalute. Le nuove linee guida consentono ai fornitori di carte di credito di trattare gli acquisti di criptovalute come un "anticipo di contanti", al fine di addebitare commissioni aggiuntive. Un membro dello staff di Coinbase aveva rivelato la modifica attraverso un post pubblicato su Reddit all'inizio di Febbraio, poco prima che un gruppo di banche decidesse di vietare gli acquisti in monete digitali utilizzando carte di credito a causa della natura volatile ed i rischi a loro associate.

Visa, tuttavia, in una dichiarazione rilasciata a CNET ha allontanato il tutto, dicendosi estranea: "Visa non ha apportato alcuna modifica al sistema che ha addebitato commissioni multiple agli utenti. Inoltre, al momento nessun'altra piattaforma ci ha segnalato questo problema. Stiamo contattando l'istituto finanziario degli acquirenti per offrire assistenza e mettere al riparo i titolari delle carte da transazioni non autorizzate" si legge nella dichiarazioni.

Il vicepresidente di Coinbase, Dan Romaro, ha affermato che la propria compagnia sta lavorando "a stretto contatto con Visa per garantire che i clienti interessati vengano rimborsati il prima possibile".
La società contatterà i clienti che hanno effettuato transazioni nelle ultime settimane per verificare gli estratti conto.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2