Cosa hanno in comune i coleotteri con Alien, Star Trek ed X-files?

Cosa hanno in comune i coleotteri con Alien, Star Trek ed X-files?
di

Una coppia di ricercatori della Michigan State University, Sarah Smith ed Anthony Cognato, lavorando in Centro e Sud America, hanno scoperto diverse dozzine di nuove specie di coleotteri ambrosia, una particolare specie che si nutre del fungo omonimo e precedentemente sconosciuta alla scienza.

A molte di queste nuove specie è stato poi dato il nome di iconici personaggi femminili della fantascienza, tra cui Nyota Uhura da "Star Trek", Kara "Starbuck" Thrace dalla serie tv degli anni 2000 "Battlestar Galactica", e Katniss Everdeen dai libri, e film, di "The Hunger Games", e molte altre.

Il dott. Cognato, professore di entomologia presso il College Natural Science e direttore della Collezione di ricerche sugli artropodi J.Cook, ha affermato: "Uno dei nostri colleghi ci ha chiesto se fosse giusto nominare una specie come personaggi popolari, e se questa popolarità si sarebbe poi ritorta contro facendo pensare alla gente che questa scelta fosse frivola. Nel complesso noi ed i nostri colleghi riteniamo sia stata una buona cosa. Ci dà infatti la possibilità di parlare di tassonomia e di diversità raggiungendo un pubblico molto più ampio".

Comprendere la biodiversità del mondo è uno dei principali stimoli della ricerca in questione e di quelle correlate. Gli scienziati infatti stimano che ci siano 10 milioni di nuove specie nel mondo e che gli esseri umani ne abbiano classificate solo il 20%, con il rischio, sempre più reale, che alcune di esse scompaiano prima ancora di essere state scoperte.

Uno dei motivi che ha spinto i due ricercatori a chiamare questa specie di coleotteri con nomi di questi personaggi femminili, dalle indubbie capacità e dal forte carattere, è stata proprio la straordinaria stoicità e caparbietà che hanno le femmine di coleotteri ambrosia per preservare la loro sopravvivenza e quella della loro specie. Sono infatti capaci di nidificare in diverse condizioni, anche estreme, sono delegate non solo alla gestione e la tutela della prole ma anche al foraggiamento della covata e nei casi estremi di pericolo disperdersi per produrre nuove nidiate.

Al Coleottero Uhura, ad esempio, è stato dato questo nome per il suo colore rosso che ricorda l'uniforme che indossava il personaggio di "Star Trek". Al Coleottero Ripley, glabro e senza peli, è stato dato questo appellativo in onore del personaggio interpretato dalla Weaver in "Alien 3", in cui aveva la testa rasata. Inoltre il Coleottero Scully, che prende il nome dall'agente speciale Dana Scully, personaggio di Gillian Anderson in "X-flies".

Sicuramente un modo simpatico e curioso per attirare l'attenzione verso la conoscenza, lo studio o semplicemente la mera informazione riguardo la natura e le sue molte specie viventi.

FONTE: Zookeys
Quanto è interessante?
4
Cosa hanno in comune i coleotteri con Alien, Star Trek ed X-files?