Una colonia di coccodrilli vive all'interno dei canali di una centrale nucleare

Una colonia di coccodrilli vive all'interno dei canali di una centrale nucleare
di

Centinaia di coccodrilli, nel sud della Florida, vivono all’interno di una piccola colonia nella quale, attraverso una serie di canali, confluiscono le acque reflue di raffreddamento di una centrale atomica.

Nonostante ciò, non solo la colonia sta prosperando ma non sono stati registrati casi di coccodrilli mutanti o malati. A rendere la cosa ancora più sbalorditiva è il fatto che questa specie di coccodrilli (Croccodylus Acutus) era in precedenza considerata una specie in via di estinzione.

Per fortuna, al giorno d’oggi, il numero di questi animali è in aumento e la tendenza continua verso un incremento del loro numero tanto che il loro status federale all’interno degli States è salito da “in via di estinzione” a “minacciato” nel 2007.

Questa particolare specie di coccodrillo può raggiungere dimensioni ragguardevoli (sei metri di lunghezza per 900 kg di peso) e le femmine possono generare tra le 20 e le 60 uova ad ogni nidificazione. Purtroppo poche larve riescono ad arrivare all’età adulta perché i cuccioli sono facile pasto per pesci, gabbiani e granchi, nonché per l’uomo.

Una parte del vertiginoso calo nel numero di individui di questa specie è dovuto alla distruzione del loro habitat da parte dell’uomo.

Paradossalmente fu proprio la costruzione di un certo numero di nuovi canali artificiali che aiutò questa specie ad espandersi perché la nuova infrastruttura fornì ai rettili una nuova nicchia ecologica nella quale crescere e prosperare.

Il progetto prevedeva la costruzione di canali, delle berme, lembi di terra alternati con acqua, creando così un ambiente ideale per questa specie.

La specie all’interno di questo nuovo habitat ha ripreso a crescere, al sicuro dall’uomo poiché la zona non è facilmente attraversabile.

In più le acque calde provenienti dalla centrale hanno probabilmente favorito la crescita dei piccoli di coccodrillo. Di contro questi canali sembra possano contenere elevate concentrazioni di ammoniaca che potrebbero in qualche modo danneggiare gli animali.

Insomma, è innegabile che i canali sembrino una fonte e una risorsa per il recupero di questa specie, di contro bisogna forse avere una attenzione maggiore nel monitorare le acque in cerca di eventuali sostanze che possano danneggiare il delicato ecosistema dei coccodrilli della Florida.

Quanto è interessante?
4
Una colonia di coccodrilli vive all'interno dei canali di una centrale nucleare