Come abilitare l'isolamento dei core su Windows? La storia dei driver non compatibili

Come abilitare l'isolamento dei core su Windows? La storia dei driver non compatibili
di

Potrebbe essere capitato anche voi: premete sull'icona della freccia verso l'alto, collocata in basso a destra di Windows, scovando un "messaggio di allerta" di Microsoft Defender. Incuriositi, approfondite la questione e scoprite che l'isolamento dei core è disattivato sul vostro PC, anche se non avete toccato nulla.

Ebbene, si tratta di una situazione in cui si sono trovate non poche persone di recente, stando anche alle segnalazioni comparse online sul portale di Microsoft e su siti Web di terze parti come TenForums. Scendendo maggiormente nel dettaglio, un doppio clic sull'icona di Microsoft Defender porta alla pagina principale dedicata alla sicurezza di Windows, in cui si nota un alert nella sezione "Sicurezza dispositivi".

Recandosi in quest'ultima, si viene ben presto a conoscenza del fatto che l'isolamento dei core è disattivato. Premendo sulla voce "Dettagli isolamento core", si apprende che questa funzionalità "Impedisce agli attacchi di inserire codice dannoso nei processi con sicurezza elevata". Provando ad abilitare l'opzione, però, un buon numero di utenti sta riscontrando un messaggio di errore. Spoiler: nemmeno il pulsante "Nuova analisi" sembra portare al risultato sperato.

Premendo sulla voce "Verifica driver non compatibili", si può tuttavia ottenere la lista dei driver che causano problemi. Tra i più diffusi ci sembrano essere driver datati legati a Huawei e Western Digital, giusto per citare alcuni brand coinvolti. Per risolvere la questione, dunque, è necessario disinstallare questi ultimi (ovviamente se non ne avete stretta necessità).

In questo contesto, ci sono diversi metodi per scovare e disinstallare questa tipologia di driver. Il primo consiste nel fare clic destro sull'icona Start, collocata in basso nella barra delle applicazioni su Windows 11, selezionando poi la voce "Gestione dispositivi". Da qui potreste eventualmente trovare i dispositivi coinvolti e procedere alla disinstallazione.

Tuttavia, alcuni driver, come quelli "ew.sys" di Huawei, non si riescono a quanto pare a disinstallare in questo modo. In questo caso, dunque, potreste voler aprire Esplora file e recarvi nella cartella Windows, andando poi in System32 e in drivers. Qui dovreste trovare i driver che vi sono stati precedentemente indicati come "non compatibili".

Se siete sicuri di ciò che state facendo, magari perché i driver sono legati a dispositivi che non usate più da tempo, potete banalmente eliminare i file coinvolti (potreste dover premere sul pulsante "Continua" per fornire l'autorizzazione al sistema). Un'altra cartella in cui potreste voler cercare, nel caso i driver non siano nella prima cartella indicata, è quella chiamata DriverStore (andate poi in FileRepository), sempre in System32.

Se proprio non riuscite a eliminare i driver rapidamente in questo modo (anche perché potrebbero esserci di mezzo i privilegi SYSTEM), potreste voler dare un'occhiata all'indicazione relativa al "Nome pubblicato", presente nella succitata lista dei driver non compatibili. Dopodiché, come spiegato da alcuni utenti sul sito Web di Microsoft, vi basta aprire un prompt dei comandi con privilegi di amministratore e usare il comando pnputil -f -d nome pubblicato (ad esempio, pnputil -f -d oem58.inf). In questo modo, riuscirete finalmente a eliminare i pacchetti.

Perfetto, ora non vi resta che aprire nuovamente Microsoft Defender, recarvi in "Sicurezza dispositivi", premere sulla voce "Dettaglio isolamento core" e attivare una volta per tutte l'opzione. Potrebbe esservi richiesto di effettuare un riavvio del computer, ma poi avrete l'isolamento dei core abilitato.

Quanto è interessante?
5
Come abilitare l'isolamento dei core su Windows? La storia dei driver non compatibili