Come si fa per aprire una Pec? La procedura spiegata in poche righe

Come si fa per aprire una Pec? La procedura spiegata in poche righe
di

La Posta Elettronica Certificata rappresenta una casella di posta con valore legale, al pari di una raccomandata con ricevuta di ritorno. L’utilizzo ed apertura quindi è importante se si è soliti inviare documenti ufficiali o se si è iscritti ai servizi informatici della Pubblica Amministrazione.

L’utilizzo è analogo alle caselle email “classiche”. Non è necessario disporre di alcun software o applicazione specifica, ma a cambiare è la procedura di apertura.

Le motivazioni sono facili da intuire: essendo una casella con valore legale, deve essere accertata l’identità di colui che la apre. Inoltre, a differenza di Gmail e provider simili, la PEC non è gratuita ed ha un costo annuo che è comunque molto basso.

Analogamente a quanto avviene con lo SPID, l’apertura della PEC richiede di seguire una procedura specifica stabilita dalle Autorità competenti, che consenta al gestore di verificare l’identità di colui che la sta aprendo.

Dopo aver scelto il provider e l’indirizzo PEC, bisognerà inviare i propri documenti ed una certificazione firmata. Nella maggior parte dei casi la procedura di verifica della documentazione avviene in poche ore, dopo di che avrete a disposizione il vostro servizio di PEC.

Alcuni identity provider per ragioni di sicurezza chiedono anche di modificare a cadenza regolare la password, proprio perchè le caselle PEC vengono usate per lo scambio di documenti contenenti i dati sensibili.