Come fanno gli astronauti se gli "scappa" nello spazio?

Come fanno gli astronauti se gli 'scappa' nello spazio?
di

Il programma Apollo della NASA ha portato il volo spaziale umano ad un altro livello con i suoi voli rivoluzionari e gli atterraggi lunari con equipaggio. Tuttavia, mentre le missioni Apollo hanno fatto la storia, gli astronauti del programma non avevano servizi igienici. Urinavano, infatti, in dei tubi appositi incastonati nella tuta.

Fu solo nel programma dello Space Shuttle che gli astronauti americani ottennero i servizi igenici: il Waste Collection System. Quest'ultimo utilizzava ventole rotanti per distribuire i rifiuti solidi in un contenitore che era stato esposto al vuoto dello spazio per asciugarlo. La situazione quest'oggi è cambiata? Vediamolo.

Sulla Stazione Spaziale Internazionale, ad esempio, gli astronauti hanno due servizi igienici, Zvezda e Tranquility, che si trova uno nel modulo russo e uno nel modulo USA. Come i sistemi dello Shuttle, anche i servizi igienici attuali utilizzano un sistema di ventilazione per distribuire e aspirare i rifiuti. I rifiuti liquidi dei servizi igienici vengono raccolti in contenitori separati dai solidi, che sono stati immagazzinati in sacchetti all'interno di contenitori di alluminio.

Un sistema di gestione dei rifiuti totalmente nuovo, invece, è stato utilizzato recentemente da SpaceX. Cosa rende speciale questa toilette? Non conosciamo ancora i dettagli. "Non conosco questa risposta banale a questa domanda banale", afferma Hans Koenigsmann, vice presidente della Mission Assurance dell'azienda spaziale di Elon Musk, durante una conferenza stampa. Sapremo nuovi dettagli al ritorno degli astronauti. "Ti faremo sapere come funziona", ha dichiarato Doug Hurley, uno dei due astronauti a prendere il volo, in una conferenza stampa il 1° maggio.

La NASA, inoltre, sta attualmente lavorando per migliorare il proprio sistema di rimozione dei rifiuti per il suo veicolo spaziale Orion. Questa nuova toilette spaziale è nota come Universal Waste Management System (UWMS), progettata per essere "un sistema di toilette compatto che può essere utilizzato su più veicoli e habitat con equipaggio futuri". L'obiettivo di questa nuova toilette? Offrire prestazioni migliori rispetto ai modelli precedenti e rendere più a suo agio gli astronauti.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
2