Come attivare il 4K su Netflix? Ecco i passaggi fondamentali

Come attivare il 4K su Netflix? Ecco i passaggi fondamentali
di

Dopo aver scoperto la nuova interessante funzione per la riproduzione introdotta da Netflix sulla sua applicazione per Smart TV, cerchiamo di capire quali siano gli step fondamentali per riprodurre i contenuti in 4K a risoluzione nativa sulla nostra TV.

Il primo passaggio è quello di verificare che il proprio abbonamento rientri fra i piani compatibili con la visione dei contenuti in 4K. In particolare, allo stato attuale il solo piano Premium permette la fruizione a risoluzione nativa UltraHD dei contenuti che lo prevedono. Per effettuare un upgrade della propria offerta e abilitare questa funzionalità è possibile cambiare la propria sottoscrizione nella pagina dedicata del proprio profilo. Per farlo, recarsi in Informazioni sul piano e selezionare la voce Cambia Piano. Selezionare dunque il piano desiderato e procedere con l'attivazione.

Una volta verificato di avere il diritto di usufruire di questa modalità di riproduzione, dovremo occuparci del nostro ambiente domestico e dunque dei prerequisiti minimi necessari per riuscire a godere dei contenuti in modalità UltraHD.

Abbiamo infatti bisogno, secondo quanto suggerito dalla stessa azienda, di una connessione a internet stabile che ci consenta di navigare ad almeno 25Mbps. Condizione necessaria ai fini della riproduzione di Film e Serie TV in 4K è inoltre una TV che sia compatibile con questa risoluzione e, sempre secondo le linee guida di Netflix, con una frequenza di aggiornamento di 60Hz.

A questo punto soddisferemo tutti i requisiti fondamentali per la riproduzione a risoluzione massima. Non ci resta altro che abilitare lo streaming ad alta qualità dalle impostazioni dell'applicazione.

Ricordiamo che i clienti SKY con pacchetto Intrattenimento Plus attivo in alcuni casi hanno già il piano Premium attivo.

Quanto è interessante?
3