Come hanno fatto i coccodrilli a sopravvivere all'asteroide che annientò i dinosauri?

Come hanno fatto i coccodrilli a sopravvivere all'asteroide che annientò i dinosauri?
di

Sappiamo ormai tutti che i dinosauri vennero sterminati da un asteroide che colpì il nostro pianeta all'incirca 66 milioni di anni fa. Nonostante l'estinzione di massa, però, diverse creature sono sopravvissute, come ad esempio i coccodrilli, che colonizzano la Terra dallo stesso periodo dei dinosauri. Come hanno fatto loro a resistere?

In primis, i coccodrilli vivevano in luoghi che erano stati i meno colpiti quando l'asteroide si schiantò sulla Terra. L'impatto della roccia cosmica creò tantissime conseguenze: terremoti, maremoti, incendi boschivi, piogge velenose e, a causa del materiale vaporizzato, il Sole venne bloccato per diversi mesi dando vita a un lungo e gelido inverno. A proposito, questo studio analizza nel dettaglio l'asteroide che fece estinguere i dinosauri.

Così come i dinosauri piumati e volanti, che potevano spostarsi in luoghi più favorevoli e nutrirsi dei semi delle piante, sono diventati gli uccelli di oggi... anche i coccodrilli sono riusciti a sopravvivere, soprattutto perché i loro corpi consumano davvero poca energia e possono restare senza cibo per mesi, a volte anche per più di un anno. Certo, alcune creature si sono estinte lo stesso, come questo rettile che si nutriva dei dinosauri.

I coccodrilli, infatti, sono sopravvissuti perché i loro ambienti, come fiumi e corsi d'acqua, non vennero intaccati più di tanto dall'evento di estinzione di massa. Non solo coccodrilli e dinosauri volanti: anche un altro piccolo gruppo sopravvisse, i mammiferi, creature che all'epoca erano simili a topi che scorrazzavano nel fogliame mangiando insetti e vermi... ma che diedero origine a tutti i diversi tipi di mammiferi oggi in circolazione (compresi gli umani).

FONTE: space
Quanto è interessante?
5