Come funzionerà il blocco della condivisione dell'abbonamento DAZN? Primi rumor

Come funzionerà il blocco della condivisione dell'abbonamento DAZN? Primi rumor
di

Il blocco della condivisione degli abbonamenti DAZN continua ad essere l'argomento dominante delle ultime 24 ore e sulla questione è tornata anche la stampa in giornata odierna, ipotizzando alcuni sistemi che potrebbe mettere in campo la piattaforma di OTT per rilevare la condivisione delle sottoscrizioni.

Questa mattina ne parla anche Bruno Majorano sulle pagine della versione online di Il Mattino, secondo cui DAZN avrebbe deciso di varare questa nuova strategia per combattere la pirateria digitale dopo che nei primi mesi ha rilevato un incremento del 20% delle doppie utenze a distanza.

Contrariamente a quanto ipotizzato in precedenza, però, le lettere di comunicazione agli abbonati, che daranno la possibilità di recedere gratuitamente entro 30 giorni, dovrebbero partire solo per la fine dell'anno, con entrata in vigore dello stop prevista per il 2022.

Come farà DAZN a bloccare la condivisione degli abbonamenti?

DAZN ovviamente manterrà due visioni in contemporanea: se in una casa il padre è tifoso del Milan ed il figlio è tifoso dell'Inter e le due squadre giocano in contemporanea, i due potranno vedere le due partite utilizzando lo stesso abbonamento, in due stanze diverse allo stesso momento.

Ciò che dovrebbe fare fede è l'indirizzo IP: se il sistema di DAZN rileverà che si sta accedendo al catalogo con lo stesso profilo da due IP diversi, scatterà il blocco.

La decisione ha attirato le ire non solo degli utenti, ma anche del Codacons che ha presentato un esposto contro DAZN.

FONTE: Il Mattino
Quanto è interessante?
2