Come si fa a mettere la password ad una cartella su Mac? L'opzione a cui non avete pensato

Come si fa a mettere la password ad una cartella su Mac? L'opzione a cui non avete pensato
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo avervi spiegato come migliorare la sicurezza del Mac con una serie di accorgimenti pratici, è ora giunto il momento di vedere come fare per proteggere con una password le cartelle del Mac che contengono informazioni sensibili, quali documenti di lavoro, fotografie personali o altri file che non volete vengano visti da occhi indiscreti.

Sfortunatamente, macOS non ha la protezione delle cartelle via password in via nativa. Tuttavia, c'è pur sempre una feature preinstallata nel sistema operativo di Cupertino che vi permette di rendere privati i vostri file. Per eseguire la procedura, dovrete create un'immagine disco crittografata mediante l'Utility Disco del vostro Mac, che dovreste avere già installata di default sul dispositivo.

Una volta che avrete creato questa immagine disco, potrete accedere a quest'ultimo come se fosse un disco virtuale, che potrà essere crittografato e protetto da password. Ma andiamo con ordine: dalla cartella "Applicazioni", aprite l'Utility Disco. Fatto ciò, selezionate File, dunque "Nuova Immagine" e poi "Immagine da cartella". Scegliete la cartella che volete proteggere con una password e cliccate su Apri.

A questo punto dovrete recarvi nel menu "Formato Immagine" e cliccare su "Leggi/Scrivi". Nel menu "Crittografia", vedrete una barra, nella quale potrete scegliere la crittografia per l'immagine disco della vostra cartella privata. Scegliete la crittografia AES a 128-bit, che garantisce un elevato livello di sicurezza. Quindi scegliete la vostra password e salvate: l'Utility Disco creerà la cartella privata per voi e il gioco sarà fatto.

Se avete eseguito correttamente la procedura, sulla Scrivania comparirà un'immagine disco crittografata. Provate ad aprirla: il sistema dovrebbe chiedervi di inserire una password, che ovviamente è quella che avete scelto in precedenza. Per concludere, ricordatevi di rimuovere la cartella di partenza (cioè quella che avete convertito in un'immagine disco) per accertarvi che nessuno possa accedere ai vostri file! Infine, vi consigliamo di dare un'occhiata ai nostri consigli per l'ottimizzazione del Mac.