Ecco come nasce per puro caso la razza canina più famosa di sempre: il pastore tedesco

Ecco come nasce per puro caso la razza canina più famosa di sempre: il pastore tedesco
di

Cresciuto in una famiglia benestante nella Germania della metà del XIX secolo, Max Emil Friedrich von Stephanitz ha sempre voluto studiare agricoltura, trascorrendo anche del tempo alla scuola veterinaria di Berlino. Ma invece di perseguire il suo sogno di agricoltore, cedette alle pressioni della famiglia e si arruolò nell'esercito.

Come ufficiale di cavalleria nella campagna tedesca, Von Stephanitz arrivò ad ammirare i cani da pastore che incontrava lì per la loro intelligenza e reattività fulminea. Ma quando la modernità ha preso il posto dei pascoli, questi impareggiabili cani da pastore hanno iniziato a diminuire di numero. Prima che scomparissero del tutto, Von Stephanitz decide di creare una razza formale di cane da pastore tedesco, acquistando una vasta tenuta vicino alla città bavarese di Grafath in cui allevarli.

La sua continua ricerca di riproduttori spinse Von Stephanitz a partecipare a una delle più grandi mostre canine del paese nell'aprile 1899, accompagnato dal suo amico Artur Meyer. Ed è lì che ha individuato un cane di nome Hektor Linksrhein.

Dall’aspetto lupesco il cane di 4 anni aveva senza dubbio attirato l’attenzione di Von Stephanitz e la sua intelligenza e profondità di carattere hanno siglato l'accordo. “Un gentiluomo con una gioia di vivere sconfinata” così lo ha descritto Von Stephanitz. Impressionato, Von Stephanitz ha consegnato volentieri 200 marchi d'oro tedeschi per acquistare il cane sul posto.

Von Stephanitz diede a questa preziosa acquisizione un nuovo nome - Horand von Grafrath - e, presto, una nuova identità: entro un mese, Von Stephanitz e Meyer fondarono il primo club di pastori tedeschi al mondo, Verein fur deutsche Schaferhunde con un abbonamento che vide come primi associati tre pastori, due proprietari di fabbrica, un sindaco, un oste, un architetto e un magistrato. Horand ha ricevuto il numero di registrazione inaugurale SZ1, rendendolo di fatto il primo pastore tedesco in assoluto.

All'inizio del XX secolo, quando Von Stephanitz iniziò a cercare di standardizzare i molti “aspetti” tedeschi dei cani da pastore, la mania per le razze identificabili stava aumentando. Ma per secoli prima, la filosofia prevalente era stata semplicemente: la bellezza è pura bellezza. Un buon cane da pastore era un buon cane da pastore, non importa come apparisse. Tuttavia, gli stili di cani locali e regionali si sono sviluppati intrinsecamente e Von Stephanitz li ha sfruttati per fissare i tratti che voleva in quello che considerava l'ultimo “prototipo” pastore tedesco.

Il neo ribattezzato Horand proveniva dalla Turingia, nel nord della Germania, dove i cani della sua specie erano comuni. Horand non era un pezzo unico: era stato allevato molto deliberatamente da Friedrich Sparwasser a Francoforte, che si concentrò sul sistemare le orecchie dritte e lo stile del corpo da lupo che così tanti appassionati ammiravano. Dalla famiglia immediata di Horand, suo fratello di cucciolata, Luchs, sia i loro genitori che entrambi i nonni paterni furono successivamente registrati anche come pastori tedeschi.

Quanto è interessante?
3