Come navigare al sicuro con Google Chrome? Piccoli accorgimenti su Internet

Come navigare al sicuro con Google Chrome? Piccoli accorgimenti su Internet
di

In occasione del lancio di Google Chrome 100 su dispositivi mobili e computer, abbiamo pensato di “celebrare” questa cifra simbolica con una piccola guida relativa alle funzionalità per navigare in rete in sicurezza: le opzioni a nostra disposizione sono diverse e le vedremo di seguito nel dettaglio.

Per accedervi, innanzitutto, è necessario avviare Google Chrome, aprire il menu a tre puntini in alto a destra, recarsi sulle Impostazioni e poi su Privacy e sicurezza, sia da computer che da smartphone e tablet. In questa schermata, dunque, basterà aprire la sezione Sicurezza per trovarsi dinanzi a una moltitudine di opzioni a nostra disposizione.

Per la “navigazione sicura” Google offre ben tre modalità di utilizzo del browser: l’opzione “Protezione Avanzata” attiva sistemi proattivi che ci difendono da estensioni, siti Web e download pericolosi, ricevendo avvisi ogni volta che Big G scova qualche nostra password su forum del dark web, ergo a rischio violazione. Altrimenti, l’opzione “Protezione Standard” rileva eventi pericolosi e ci avvisa quando si verificano, controllando al contempo gli URL visitati con un elenco di siti non sicuri archiviati in Chrome. Infine, troviamo l’opzione “Nessuna protezione”.

Se ci tenete molto alla vostra privacy, allora si dovrà accettare il compromesso dell’assenza di protezione durante la navigazione su Internet. Difatti, l’attivazione delle opzioni di sicurezza citate richiede l’invio dei dati di navigazione a Google, che dunque "viene a conoscenza” di maggiori dettagli relativi alla nostra attività su Internet.

Altra soluzione offertaci riguarda l’utilizzo di connessioni sicure: immediatamente sotto alle tre impostazioni sopracitate troviamo la voce “Utilizza sempre connessioni sicure” che ci avvisa quando ci stiamo per collegare a portali Web che non supportano l’estensione HTTPS, dove quindi la navigazione è meno sicura.

Non meno importante è ricordarsi di aggiornare Google Chrome: l’aggiornamento rilasciato a fine marzo 2022 ce lo ha ricordato bene, alla luce del suo release in seguito alla correzione di una grave falla di sicurezza. Mantenendo il browser di Mountain View continuamente al passo con gli update offerti dall’azienda saremo sempre al sicuro da eventuali bug di sicurezza.

Infine, consigliamo di prestare attenzione alla voce Password nella sezione “Compilazione automatica”: nel caso in cui Google noti password compromesse, infatti, ve le segnalerà consigliandovi di modificarle presso i siti in cui vengono utilizzate.

Sempre nell’universo Google, sugli smartphone Pixel 6 sta arrivando lo sblocco con il volto.

Quanto è interessante?
3