Come passava il Natale Elisabetta II, durante la Seconda Guerra Mondiale?

Come passava il Natale Elisabetta II, durante la Seconda Guerra Mondiale?
di

C’è stato un tempo in cui re Giorgio IV e la regina Elisabetta (madre di Elisabetta II), gironzolavano per il Regno Unito tra fabbriche, aree devastate e truppe in formazione; non avevano tempo per stare con le loro figlie. Era il 1939 e la principessa Elizabeth Alexandra Mary aveva solo 13 anni.

Secondo The National WWII Museum, i bambini dell’epoca furono mandati in piccole città sperdute o all’estero; la principessa Margaret e sua sorella non facevano eccezione. Nel 1940, a 14 anni, Elisabetta II tenne il suo primo discorso in un programma radiofonico, “Children’s Hour”, in cui esplicita il suo dispiacere per tutti i bambini che erano stati separati dalle loro famiglie in quel momento storico tanto tenebroso.

Ma dove erano nascoste le due principesse? In realtà non lo sappiamo, ma la maggior parte del tempo sono rimaste nel castello di Windsor, anche per aiutare le milizie, quando potevano. La principessa Margaret, allora undicenne, propose al preside della Royal School, Hubert Tannar, di realizzare uno spettacolo di Natale per portare un po’ di normalità e spensieratezza fra i soldati britannici.

Nel 1941, si avrà il primo appuntamento di queste rappresentazioni, inaugurando le feste con la messa in scena di “Cenerentola”. Quale ruolo potrebbe mai avere la futura regina d’Inghilterra? Quello del principe Florizel! Siete rimasti sorpresi? Beh non dovreste, dato che per l’anno successivo ha interpetrato il principe Salvador in “La bella addormentata” e, quello dopo ancora, il protagonista dell’omonima opera “Aladdin”, nel 1943. Solamente con l’ultima commedia, "Old Mother Red Riding Boots", ha potuto impersonare un personaggio femminile.

Se siete amanti di quelle chicche romantiche, sappiate che tra gli spettatori di “Aladdin”, un piccolo principe Filippo di Grecia e Danimarca l’ha vista esibirsi. Le commedie oltre che per intrattenere il popolo, avevano anche il fine raccogliere dei fondi per le truppe. L’importo fu mandato al Royal Household Wool Fund, un’azienda operativa nel settore tessile, che ha rifornito l’esercito di coperte di lana per i soldati in guerra.

A 19 anni, la principessa Elisabetta si iscrisse all’Auxiliary Territorial Service (ATS), il ramo femminile dell'esercito britannico. Ha acquisito competenze come meccanica e ha superato il corso di guida in solo due giorni, per poi esser nominata seconda subalterna e successivamente Junior Commander. La regina Elisabetta II, che ci ha lasciato quest’8 settembre, fu la prima donna della famiglia reale a ricoprire un ruolo nell’esercito a tempo pieno.

Ma sua Maestà era anche molto altro.

FONTE: Grunge
Quanto è interessante?
3