Come fanno le piante a far crescere i loro semi perfetti e ordinati?

Come fanno le piante a far crescere i loro semi perfetti e ordinati?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se apriamo un baccello di pisello, scopriremo che tutti i piselli all'interno hanno - la maggior parte delle volte - le stesse dimensioni e la stessa distanza l'uno dall'altro. Lo stesso vale per i fagioli e i semi di soia, nonché per vari altre varietà di piselli e fagioli, e si applica anche ai non legumi.

Nell'ultima edizione della rivista Current Biology, un team internazionale di ricercatori (con sede in Italia, Germania, Australia, Giappone e Stati Uniti) guidato da biologi dell'Università Heinrich Heine di Düsseldorf (HHU) spiega i meccanismi di controllo genetico alla base del processo.

Il team ha utilizzato diverse varietà selvatiche dell'Arabidopsis thaliana (chiamata comunemente arabetta comune) per esaminare i processi genetici che si verificano dietro l'inizio degli ovuli, le cellule primordiali da cui emergono i semi dopo la fecondazione, e la crescita del baccello. Queste varietà selvatiche provengono da luoghi diversi; l'Arabidopsis thaliana, infatti, è una pianta modello utilizzata in biologia.

"I singoli semi competono tra loro per i nutrienti. Per garantire che ogni seme riceva una fornitura uguale e possa svilupparsi bene, è importante che i semi siano distribuiti il ​​più uniformemente possibile a distanze uguali nel baccello", afferma il Dr. Rüdiger Simon dell'Istituto di genetica dello sviluppo della HHU.

I ricercatori hanno anche scoperto un meccanismo genetico uniforme che controlla la posizione del seme nel baccello indipendentemente da fattori ambientali come la temperatura. La formazione dei semi è controllata da diversi percorsi di segnalazione in posizioni definite con precisione. Queste vie di segnalazione sono attivate da piccole proteine.

Quando non è presente un particolare peptide (chiamato EPFL2) i ricercatori hanno trovato una spaziatura irregolare. Ciò significa - in poche parole - che i semi adiacenti competono maggiormente per i nutrienti. "Le stesse sostanze e recettori di segnalazione che abbiamo identificato come responsabili della dimensione relativa dei baccelli e della spaziatura dei semi sono anche responsabili della spaziatura degli stomi fogliari e della microstruttura di foglie seghettate", afferma il primo autore dello studio, il dottor Nozomi Kawamoto.

Affascinati da questo meccanismo? Lo sapevate che quando sono vicine a dei cadaveri, le piante rispondo in modo davvero strano?

FONTE: phys
Quanto è interessante?
4
Come fanno le piante a far crescere i loro semi perfetti e ordinati?