Come vengono creati i wurstel? Cosa si trova al loro interno?

Come vengono creati i wurstel? Cosa si trova al loro interno?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I wurstel sono sicuramente un cibo non famoso per i suoi valori nutrizionali, ma ampiamente consumati un po' ovunque nel mondo. Sono tante le voci su questa controversa pietanza e, oltre ad essere effettivamente un alimento ultra-lavorato, non si tratta certamente di una "carne" di prima scelta... anzi.

Per la loro creazione vengono utilizzati i "ritagli", ovvero le parti di scarto della carne (come tessuto adiposo, nervi muscolari o pezzi di carne della testa). Successivamente, questo mucchio di parti diverse viene precotto per uccidere i batteri e ridotto a poltiglia dopo che viene passato attraverso un disco metallico forato o attraverso lame che sminuzzano la carne.

A questo punto della lavorazione vengono aggiunti acido ascorbico (vitamina C) per favorire la stagionatura, acqua, sciroppo di mais e varie spezie per fornire il gusto tipico del paese in cui si trova. Successivamente il composto viene fatto passare nuovamente in un'altra macchina, che lo rende ancora più simile a una poltiglia, creando una sorta di omogenizzato rosa.

Infine, la pasta di carne viene pompata all'interno di alcuni budelli che conferiscono al wurstel la sua forma tipica. Nonostante non sia una cucina raffinata, è importante sottolineare che l'alimento è approvato da tutti gli enti alimentari e sanitari del nostro paese. Certo, sicuramente non è presente all'interno della dieta mediterranea, ma sono tanti gli alimenti industriali che mangiamo o che troviamo nei supermercati che hanno un processo di lavorazione simile.

Quanto è interessante?
4